Detector: sistema avanzato di contrasto alle frodi

Che cos’è Detector

Detector è la nuova frontiera del software italiano per la ricerca e gestione delle frodi assicurative.
Detector è in grado di individuare con accuratezza e precisione potenziali frodi sia opportunistiche sia organizzate, incorpora tecnologie innovative per analizzare le caratteristiche di un sinistro da ben 8 angolazioni diverse.
Detector nasce dalla combinazione dell’esperienza di MSA Multi Serass e dalla competenza tecnologica e strategica nel settore assicurativo di Kube Partners.

Cosa fa Detector

Indaga:
Evidenzia la sintesi dell’esperienza dei liquidatori
Detector converte la procedura seguita da un liquidatore esperto in una sequenza di query automatiche sui database (sinistri, portafoglio, anagrafe, contabilità).
Una checklist strutturata e l’interrogazione della banca dati sinistri Ivass guida l’individuazione di anomalie da parte dei liquidatori.

Localizza:
Ciascun sinistro e le parti coinvolte sono inserite e valutate in un contesto territoriale
L’analisi basata su un data base sviluppato da Kube Partners (“Risk Map”) raccoglie dati esterni dettagliati a livello territoriale socio – economici e di natura assicurativa.
Detector posiziona territorialmente e graficamente le parti coinvolte e i luoghi di un sinistro, in modo da evidenziare possibili sospette relazioni ed azioni; inoltre si avvale dell’integrazione di Google Geolocalisation e Google Maps Image API.

Confronta:
Identifica le relazioni nascoste e le possibili Reti fraudolente
Attraverso l’individuazione di legami tra le parti, gli eventi e le caratteristiche chiave, è possibile rilevare reti e connessioni che erano precedentemente non identificati e quindi evidenziare possibilità di attività fraudolente.
Detector mostra graficamente le relazioni individuate e fornisce dettagli per tutti gli approfondimenti necessari.

Prevede
Effettua valutazioni indipendenti ricorrendo a sistemi di intelligenza artificiale
Detector utilizza più motori inferenziali tra i quali Google Prediction API e Reti Neurali, basandosi su algoritmi di classificazione non lineare e predizione di comportamenti.
Essi forniscono una valutazione sulla frode potenziale comparando il sinistro con la storia di altri eventi fraudolenti e permettono il confronto tra metodologie diverse; il risultato è più affidabile.

Per maggiori informazioni www.frodi-detector.it

Allegati: Articolo Insurance Review – Marzo 2014.pdf , Detector – ADV.pdf